LFI Logo HomeFoto

Boschi di protezione

photo

Le foreste proteggono la popolazione e le infrastrutture dagli effetti dei pericoli naturali quali valanghe, caduta massi, frane o inondazioni. Esse riducono i rischi o limitano l’intensità dei processi, contribuendo a ridurne gli effetti. Lo stato e l’evoluzione nel tempo delle condizioni in cui si trovano le foreste della Svizzera sono costantemente monitorate a livello nazionale proprio dall’IFN.

L'obiettivo è, grazie ai dati dell’IFN, di valutare l'efficacia protettiva del bosco secondo il profilo delle esigenze elaborato in base al concetto "sostenibilità e controllo dell’efficacia nel bosco di protezione" (n.d.t. nel linguaggio corrente si ricorre all’acronimo utilizzato nella lingua tedesca NaiS = Nachhaltigkeit und Erfolgskontrolle im Schutzwald). I criteri per questo variano a seconda del tipo di stazione e del tipo di processo e di rischio. Essi includono ad esempio la composizione delle specie arboree, le strutture dei popolamenti, le informazioni relative alla presenza di lacune o radure all’interno del bosco, oltre che la presenza o assenza di legno morto e della rinnovazione. Per acquisire queste specifiche, oltre agli inventari forestali terrestri, si ricorre ai metodi del telerilevamento. Allo scopo di ottimizzare la qualità dei dati e la rappresentatività spaziale dell’IFN, vengono costantemente testati e adottati nuovi metodi, come ad esempio la scansione laser terrestre.

indietro

Impressum | Aspetti legali
ultima modifica: 17.10.2017