LFI Logo HomeFoto

quercia comune (Quercus robur)

foto

La farnia, grazie alla costituzione di razze locali con esigenze stazionali molto differenziate, ha in Europa una diffusione alquanto estesa. Ciò nondimeno, tutte le razze necessitano di molta luce e di un periodo di vegetazione che sia lungo e caldo.

Per via delle ghiande (alimentazione dei maiali) e del legname, le querce vennero favorite per secoli in modo massiccio. Con l'inizio della coltivazione della patata (all'incirca 1740), la presenza della quercia diminuì di molto in Svizzera. Un'ulteriore regressione dei soprassuoli di quercia venne provocata dalla costruzione delle ferrovie (necessità di traversine) e dalla conversione di cedui composti in fustaie.

La maggior diffusione della farnia è nell'Altopiano e nel Giura orientale. Oltre il 90% delle farnie cresce al di sotto degli 800 m s.l.m., per la gran parte in stazioni pianeggianti o poco pendenti. poco pendenti.

testo fonte Brändli 1996

indietro | numero di alberi, provvigione

cartine di distribuzione

list iconarea di saggio IFN con presenza

Impressum | Aspetti legali
ultima modifica: 10.11.2017