LFI Logo Home

 

waldspaziergang

Protezione della natura

<<

Guarda un po', una foglia gialla come un limone in mezzo alle foglie di faggio. Dev'essere un acero riccio. E conosci questa corteccia a scaglie? Sì, è un acero di monte. Ma queste specie sono proprio di questo posto? Nei paraggi ci sono così tanti abeti rossi...

Dove crescono i boschi di latifoglie in modo naturale? >>

Passeggiata nel bosco
up

I boschi di latifoglie naturali aumentano

Le latifoglie apprezzano il clima mite delle quote inferiori. Lasciando fare alla natura, l'Altopiano, il Giura e gran parte delle Prealpi e del Sud delle Alpi sarebbero coperti da boschi misti di latifoglie e da faggete. Oggi, però, solo 1/3 dei boschi nell'areale delle latifoglie strutturato in modo naturale. Il resto ha una proporzione di conifere artificialmente elevata, una conseguenza della coltivazione di abete rosso, un tempo intensiva.

I boschi di abete rosso forniscono legno da costruzione di valore, ma - in confronto con i boschi di latifoglie - mostrano meno specie di piante e animali. Oggi, grazie ad una selvicoltura sempre più vicina alla natura, vengono piantati meno abeti rossi. Sull'Altopiano, la proporzione di soprassuoli puri di abete rosso (lontani dalla natura) è diminuita in 10 anni del 20%. Tutt'ora molto rare sono le specie esotiche, con una quota dello 0,6%.

Altre informazioni sul tema:

© WSL - Autori

Passeggiata nel bosco
Passeggiata nel bosco

I boschi misti di latifoglie e conifere sono spesso più stabili e meno sensibili a infestazioni massicce di insetti rispetto ai popolamenti di abete rosso.

weiter zurück