LFI Logo Home

 

waldspaziergang

Stato e cura del bosco

<<

Qui vengono rimossi i danni dell'uragano «Lothar». In Svizzera, quasi 13 milioni di metri cubi di legname vennero scaraventati al suolo. Si tratta di più di due volte l'utilizzo normale annuale. Tutto questo ha quasi messo nel dimenticatoio il deperimento delle foreste, gli scolitidi e i danni da ozono.

E che ne è dei restanti danni e della stabilità del bosco? >>

Passeggiata nel bosco
up

Un terzo di utilizzazioni forzate

Nel 1983 venne lanciato l'allarme nel bosco svizzero: il bosco è malato, il bosco muore! Per fortuna non era proprio così, ma i dati statistici non danno segnali di cessato pericolo. Nel dicembre 1999, l'uragano Lothar causò danni tremendi, seguiti da infestazioni di scolitidi. Secondo l'IFN, tra il 1995 e il 2006 più di un terzo del legno raccolto è da far risalire a tali avvenimenti.

Escludendo il deperimento delle foreste, un albero su cinque è danneggiato, l'8% di tutti gli alberi è morto. I danni causati dall'esbosco sono diminuiti. E anche la proporzione di soprassuoli considerati instabili è diminuita. Complessivamente, la stabilità del 6% dei boschi è stata giudicata critica.

Altre informazioni sul tema:

Causa principale delle utilizzazioni forzate per Regione economica

© WSL - Autori

Passeggiata nel bosco
Passeggiata nel bosco

Ferite alla corteccia in seguito a un'inondazione di materiale solido (lava torrentizia) nella piccola valle di Melch, Canton Obvaldo.

weiter