LFI Logo Home

 

waldspaziergang

Il più grosso...

<<

All'ombra di questo abete secolare, siamo protetti da sole e pioggia. In passato, tali giganti vennero spesso onorati. Altri servirono per secoli come sede per tribunali e feste. Ci sono ancora sopravvissuti da quell'epoca? Che età raggiungono in genere gli alberi? >>

Passeggiata nel bosco
up

I più vecchi

Gli alberi più antichi d'Europa sono alcuni tassi di cimiteri celtici in Irlanda, Scozia e Bretagna, con un'età che sfiora i 3'500 anni. Nell'Alto Adige prosperano larici di 2'300 anni e in Umbria si trovano due ulivi di 1'700 anni. Il tiglio senescente di Staffelstein in Baviera aveva un tempo un diametro di otto metri e 1'200 anni di età. Si stima che due castagni ticinesi abbiano da 800 fino a 1000 anni.

Tuttavia, i boschi completi nel loro complesso non diventano quasi mai così vetusti. Nell'IFN3, solo alcuni popolamenti sono stati stimati di età superiore ai 300 anni. I più antichi sono lariceti di 350 anni e peccete/cembrete di 300 anni. Altre fonti citano larici di 500-700 anni sul passo del Sempione.

I più resistenti

Passeggiata nel boscoAbeti rossi, pini montani, larici e cembri sopportano il clima più estremo e - da noi - costituiscono il limite superiore della vegetazione arborea. Primo fra tutti il cembro. Nell'IFN l'area di saggio boschiva più alta si trova a 2289 m s.l.m. Alberi singoli si arrampicano ancor più in alto. Il record svizzero va ad un cembro presso Saas Fee (VS) situato a 2585 m s.l.m.

Cembreta «God Tamangur» a 2100-2300 m s.l.m. presso
S-charl (GR).

© WSL - Autori

Passeggiata nel bosco

Pini di età fino a 4'600 anni (Pinus longaeva) crescono fino ad una quota di 3000m nelle White Mountains (California).
Con 4766 anni, «Methusela» è l'albero vivente più vecchio del mondo.

weiter zurück