L'Inventario Forestale Nazionale (IFN)

Con l'Inventario Forestale Nazionale (IFN) vengono rilevati lo stato e l'evoluzione del bosco svizzero. Tramite un campionamento sistematico su aree di saggio vengono rilevati innumerevoli dati su alberi, soprassuoli boschivi, condizioni della della stazione e anche dati derivanti dall'inchiesta presso i servizi forestali locali. Alcuni dei risultati più importanti pubblicati dall'IFN riguardano la superficie boschiva, il numero di alberi, la provvigione e l'accrescimento legnoso, le utilizzazioni e la diversità biologica.

L'IFN viene eseguito dall'Istituto federale di ricerca per la Foresta, la Neve e il Paesaggio (WSL) in collaborazione con la sezione Bosco dell'Ufficio federale per l'Ambiente (UFAM). Il WSL è responsabile per la pianificazione, il rilevamento, l'analisi e l'interpretazione scientifica dei dati, mentre l'UFAM si occupa dell'interpretazione dei risultati a livello di politica forestale.

L'inventario è stato condotto per la prima volta nel 1983–1985 (IFN1), seguito da tre indagini aggiuntive nel 1993–1995 (IFN2), 2004–2006 (IFN3) e 2009–2017 (IFN4). Dal 2009, i dati sono stati raccolti continuamente per un periodo di nove anni. Attualmente, il quinto inventario è in corso nel 2018–26 (IFN5).